oria milano


Chloë Hanslip    violinista

 

"In  queste magnifiche esecuzioni c'è una convinzione contagiosa, una  spontaneità e un brio che regalano loro una speciale distinzione "       Gramophone Magazine "Choice" Luglio 2013


Chloë Hanslip ,nata nel 1987, è già da tempo una affermata violinista a livello internazionale.

Precocemente dotata di un prodigioso talento, Chloë ha debuttato ai BBC Proms già nel 2002 e negli Stati Uniti nel 2003. Si è esibita molto presto in sale prestigiose del Regno Unito come la Royal Festival Hall e la Wigmore Hall a Londra, in Europa al Musikverein di Vienna, alla Laeiszhalle di Amburgo, al Louvre e alla Salle Gaveau di Parigi, a SanPietroburgo all'Hermitage, alla Carnegie Hall di New York, al Metropolitan  Arts Space di Tokyo e all' Arts Center di Seul.


Ha suonato con molte grandi orchestre : l'Orchestra della Radio di Monaco di Baviera diretta da Mariss Jansons, la Philharmonia , la Royal Philharmonic e la London Philharmonic di Londra, la City of Birmingham Symphony,  la Royal Liverpool Philharmonic, la BBC National Orchestra of Wales, i London Mozart Players, la Lahti Symphony,  l' Orchestra di Stato di Mosca, l'Orchestra della Radio Norvegese, la Real Filharmonia della Galizia, la Vienna Tonkünstler Orchester, l’Orchestra Beethoven di Bonn e la Sinfonica di Amburgo , l?orchestra Nazionale Ceca, l'Orchestra Nazionale della RAI di Torino, l’Orchestra Regionale Toscana, la Helsingborg Symphony, la Royal Flemish Philharmonic e la Tampere Philharmonic Orchestra.


Ha suonato fin da giovanissima negli Stati Uniti con le Orchestre Sinfoniche di  Cincinnati, Detroit, Houston, in Asia con la Tokyo Symphony, la Malaysia Philharmonic, e la Singapore Symphony Orchestra, oltre che in Australia con l'Orchestra di Adelaide.

Chloë ha suonato con grandi direttori d’orchestra quali Sir Neville Marriner, Sir Andrew Davis, Mariss Jansons,Jeffrey Tate, Paavo Järvi, Charles Dutoit, Leonard Slatkin, Susanna Mälkki, Hannu Lintu, Pavel Kogan,  Gerard Schwarz, Claus Peter Flor, Martyn Brabbins, Michail Jurowski,  Vassily Sinaisky , Alexander Vedernikov e molti altri.


Incide per Hyperion e la sua prima registrazione dedicata ai Concerti di Vieuxtemps con la Royal Flemish Philharmonic Orchestra e Brabbins, ha ottenuto bellissime recensioni.

Con dischi incisi con la London Symphony  Orchestra per Warner Classics Chloë ha vinto il Premio Echo Klassik in Germania per il”Miglior debutto' (2002) e il premio come “ Miglior Giovane Musicista Inglese” al BRITS Classica (2003).

Sono seguiti tre dischi dedicati a Glazunov , ai Concerti di Schoeck con l'Orchestra della Svizzera Italiana diretta da Vedernikov e alle Sonate di Medtner  insieme a Igor Tchetuev e alle Sonate di York Bowen con il pianista Danny Driver. Il cd dedicato a Bowen è stato premiato da Gramophone e The Strad. 

Chloë ha inciso anche il Concerto per Violino di John Adams insieme alla Royal Philharmonic Orchestra e Slatkin e i Concerti di Hubay con la Bournemouth Symphony Orchestra.


Il repertorio di Chloë è molto vasto e comprende i Concerti di Britten, Prokofiev, Beethoven, Brahms, Korngold, Shostakovich, Barber, Bernstein, Mendelssohn, Bruch, Elgar, Tchaikovsky, Walton e Sibelius oltre a  opere contemporanee di Adams, Glass, Corigliano, Nyman, Kurt Weill, Huw Watkins e Brett Dean.

Chloë si esibisce  regolarmente anche come musicista da camera alla Open Chamber Music di  Prussia Cove  con Steven Isserlis e Gerhard Schulz, e al Kuhmo Chamber Music Festival in Finlandia.  Di recente è tornata alla Wigmore Hall per un recital con Charles Owen e suona regolarmente con Danny Driver, Angela Hewitt e Ashley Wass.

Nel 2012-13 ha curato la serie di Musica da Camera Internazionale a Leeds, dove ha messo a punto una serie di programmi sulla musica americana.


Chloë ha studiato per dieci anni con il pedagogo russo Zakhar Bron. Ha continuato gli studi anche con Christian  Tetzlaff, Robert Masters, Ida Haendel, Salvatore Accardo, e Gerhard Schulz.   Suona un Guarneri del Gesù  del 1737.

In Italia Chloë Hanslip ha debuttato con grande successo nel 2003 suonando il Primo Concerto di Paganini con l’Orchestra Verdi a Milano, dove è poi tornata per suonare anche il Secondo Concerto . Nel 2006 ha ottenuto un vivo successo con il Concerto di Beethoven con l’Orchestra della Toscana , con cui ha suonato anche la scorsa estate al Festival di Cortona e nel 2008 con l’Orchestra RAI di Torino e Jeffrey Tate. Ha inoltre suonato in recital in molte città e Festivals italiani.



TUTTO MONDO

11 maggio 2016Luca Fialdini

Chloë Hanslip e Danny Driver incantano ai Concerti della Normale

PISA – Raffinatezza ed eleganza, queste sono state le parole d’ordine del concerto del 10 maggio che ha visto protagonisti la violinista Chloë Hanslip e il pianista Danny Driver al Teatro Verdi di Pisa per la quarantanovesima stagione dei Concerti della Normale. Raffinatezza ed eleganza a partire dalla scelta del programma, formato da composizioni non particolarmente note al grande pubblico ma assolutamente pregevoli e interessanti, come nel caso della Sonata in re maggiore per violino e pianoforte op.12 n.1 di Ludwig van Beethoven.


L’insidia principale di questa sonata è che si tratta di una composizione giovanile, periodo in cui Beethoven era ancora molto legato allo stile di Mozart e Haydn, quindi si gioca tutta su un delicato equilibrio di precisione tecnica e finissima musicalità. Hanslip e Driver hanno saputo trasformare questa consapevolezza nel loro punto di forza, interpretando la seducente pagina cameristica con preziosità musicale e con uno stile esecutivo cristallino, dimostrando totale controllo delle espressività del proprio strumento. A proposito di questo, una menzione speciale va al Maestro Driver per come è riuscito a rimanere sempre esattamente accanto al violino della Hanslip senza mai sovrastarlo, come accade fin troppo spesso. All’invidiabile intonazione del violino si unisce l’autorevole e preciso tocco del pianista e questo straordinario insieme è riuscito ad evocare nello spettatore una grazia chiara e limpida, una gioia intensa sotto la cui superficie corre un fuoco sottile.


                                                                                                                                                                                                                                            continua

www.chloehanslip.com