oria milano


Linus Roth    violinista

 

La Fondazione Anne-Sophie Mutter lo ha premiato e sostenuto con una borsa di studio per tutta la durata dei suoi studi.

Dopo aver ottenuto il premio Echo Klassik per il suo album di debutto con EMI nel 2006,  Linus Roth si è affermato come uno dei violinisti più interessanti della sua generazione, apprezzato anche per la sua attività di diffusione di opere e compositori ingiustamente dimenticati.

La sua attività concertistica e le sue incisioni delle opere complete di Mieczyslaw Weinberg per violino e pianoforte per Challenge Classics hanno ottenuto un unanime successo di critica e di pubblico e l'impegno di Roth nei confronti di Weinberg è ulteriormente documentato dalla sua incisione del Concerto per violino di Weinberg con l’orchestra Deutsches Symphonie di Berlino.


Linus Roth ha suonato in tutta Europa con molte orchestre importanti come la Radio Symphony Orchestra della SWR e di Berlino, l’Orchestra Bruckner di Linz, l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, la Royal Liverpool Philharmonic, la Berner Sinfonieorchester, la Munich Chamber Orchestra   l'Orchestra dell'Opera di Stoccarda,la Vienna Chamber Philharmonic, l'Orchestra da Camera di Colonia, la Wuerttemberg Chamber Orchestra Heilbronn sotto la direzione di direttori d’orchestra quali Gerd Albrecht, Herbert Blomstedt, Andrey Boreyko, Dennis Russell Davies, Manfred Honeck, Antoni Wit, ecc .

Camerista appassionato, collabora spesso con Nicolas Altstaedt, Julius Berger, Gautier Capucon, José Gallardo, Kim Kashkashian.


Linus Roth ha ricevuto numerosi premi internazionali e suona un violino Stradivari "Dancla" del 1703, gentilmente concessogli in uso da "L-Bank Staatsbank del Baden-Württemberg".


Dal 2012 è professore di violino presso il "Leopold-Mozart-Centre" dell'Università di Augsburg in Germania.


The 10 Best Classical Recordings Of 2015

(New Releases)

Karl Amadeus Hartmann, Mieczysław Weinberg, Dmitri Shostakovich

Concerto funebre, Moldavian Rhapsody, Concertino, Unfinished Violin Sonata

Württemberg Chamber Orchestra Heilbronn

Linus Roth (violin), José Gallardo (piano)

Ruben Gazarian (conductor)


Linus Roth has fared well with Mieczysław Weinberg. After a notable recording of the Violin Sonatas his recording of the Violin Concerto (coupled with Britten’s) was a hit that received glowing reviews from dozens of magazines, including an always coveted “Gramophone Magazine Editor’s Choice.” He’s done it again, as far as quality of performance and quality of incoming reviews are concerned.

   continua                                                                                                                                                        

Hanno scritto di lui:


"...an outstanding disc" - "...the more pertinent comparison is with Vengerov, and while the Russian is peerlessly authoritative, there are plenty of phrases where Roth´s approach is not just equally valid but even a touch more imaginative".  ( Gramophone Magazine - Weinberg/ Britten CD Editor´s Choice)


"..the German violinist performs open-heart surgery on the music – Britten has never sounded so soft, sensuous or soul-baring.." ( 5***** review Financial Times)


"If any performer can popularise the piece it has to be the phenomenal Linus Roth, whose unflagging energy makes this CD one of the best concerto discs in years." ( TheArtsDesk.com)


"...a dazzling exhibition of violinistic virtuosity in which Roth shows breathtaking brilliance." ( The Gramophone Magazine)


" Linus Roth impresses" ( BBC Music Magazine)


www.linusroth.com



Il violinista tedesco Linus Roth dopo aver iniziato gli studi con Nicolas Chumachenco all'Accademia Musicale di Freiburg, li ha proseguiti con Zakhar Bron a Lubecca e con Ana Chumachenco a Zurigo e Monaco di Baviera. Miriam Fried e Josef Rissin hanno avuto una grande influenza sul suo sviluppo artistico, così come Salvatore Accardo, del quale ha seguito numerosi corsi di specializzazione presso la Fondazione Stauffer di Cremona e all’Accademia Chigiana di Siena.