oria milano


Philharmonia Quintet Berlin

 

Dopo la prematura scomparsa di Christian Stadelmann, secondo violino del famoso Philharmonia Quartet , composto da prime parte dei Filarmonici di Berlino , il Primo Violino dei Berliner Daniel Stabrawa ha ritenuto di non sostiture il collega mancante , ma di creare invece una nuova formazione : il Philharmonia Quintet Berlin, un quintetto d’archi sempre composto da musicisti del Berliner Philharmoniker , il che garantisce il grandissimo livello delle loro esecuzioni .

Daniel Stabrawa – primo violino sia dei Berliner che del Quintetto, ha studiato nella natia Cracovia, ha vinto numerosi premi in concorsi internazionali e nel 1979 è stato nominato primo violino della Orchestra della Radio di Cracovia. E’ stato poi per tre anni nei primi violini dei Berliner prima di diventare uno dei tre Konzertmeister. Ha suonato spesso come solista con i Berliner Philharmoniker eseguendo i concerti di Prokofiev, Mozart e Beethoven. Nel 1994 ha inoltre eseguito il primo Concerto per violino di Szymanowski sotto la direzione di Mariss Jansons. Più recentemente è stato il solista del Terzo Concerto per Violino di Jenö Hubay sotto la direzione di Iván Fischer e nel 2012 ha eseguito la musica per violino e orchestra di Rudi Stephan, diretto da Kirill Petrenko. Nel 1985 Stabrawa e tre suoi colleghi dell’Orchestra avevano fondato il Philharmonia Quartet, che è sempre apparso con grande successo a Berlino e in molti centri musicali importanti di tutto il mondo. Suoi partner musicali sono stati anche Yefim Bronfman, Murray Perahia, Emmanuel Ax, Rafał Blechacz e Nigel Kennedy,oltre a sua moglie Elzbieta Stepien-Stabrawa, con cui ha suonato fin dagli anni della gioventù. Daniel Stabrawa è attivo anche come direttore d’orchestra ed è stato direttore artistico della Capella Bydgostiensis a Bydgoszcz per nove anni dal 1986 al 2000, ha anche insegnato all’Accademia dei Berliner Philharmoniker; tiene corsi di specializzazione ed è membro di giuria di vari Concorsi internazionali.

Maria Rabenberg- violino - Nata a Cracovia, è cresciuta a Berlino. A 3 anni ha cominciato a suonare il violino e a 13 è stata ammessa all'Universität der Künste di Berlino e ha poi completato la sua formazione musicale con una laurea e un master in musica a Londra presso la Guildhall School. In seguito è stata ammessa alla Karajan Academy, che offre l'opportunità di suonare nella Filarmonica di Berlino per 2 anni e di seguire corsi strumentali tenuti da musicisti della Filarmonica  e suonare musica da camera con gli altri accademici.  Dopo l'Accademia è entrata a far parte della Filarmonica di Berlino nel loro primo e secondo gruppo di violini. Per otto anni ha suonato in questa orchestra sotto la guida dei più grandi direttori del nostro tempo, tra cui: Claudio, Abbado, Simon Rattle, Zubin Mehta, Günther Wandt, Maris Jansons, Daniel Barneboim, Herbert Blomstedt, Bernhard Haitink, partecipando a tutti i principali tour dell’Orchestra in Asia, Australia, USA e in tutta Europa.   Come solista ha suonato a Tokyo Mozart, il Doppio Concerto di Brahms, Sibelius e il Rondo Capriccioso di Saint Saëns con la Sinfonieorchester Berlin nella Sala della Filarmonica di Berlino. Ha suonato molto anche come camerista a Salisburgo nel grande Festpielhaus, a Berlino, a Cracovia, a Zurigo, a Francoforte, e negli Stati Uniti e in Europa. Oltre all’impegno come violinista e insegnante, il suo hobby è scrivere.E’ ora il Primo Violino della Orchestra Filarmonica di Copenhagen

Ignacy Miecznikowski -Viola- ha studiato il violino con Peter Csaba e la viola al Conservatorio di Lione. In questa città nel 1998 è stato ammesso nel corso per solisti di Tasso Adamopoulos , con cui si è diplomato due anni dopo. A partire dal 1996 ha fatto parte di varie formazioni francesi e nel 1998 è diventato Prima Viola dell’Orchestra dell’Opéra National di Lyon, per passare più tardi con la stessa posizione ai Berliner Philharmoniker.

Martin von der Nahmer- Viola- ha cominciato a suonare il violino a cinque anni, ed è passato alla viola a undici, dato che in famiglia c’era già un violinista talentuoso, suo fratello Christoph. E’ stato dapprima allievo di Konrad Grahe alla Folkwang Hochschule di Essen e ancora studente ha suonato come solista con la Philharmonia Hungarica e con la North-Rhine Westphalian Youth Orchestra. Nel 1999 ha comiciato a studiare con Hartmut Rohde all’Università per l’Arte di Berlino.

Con grande entusiasmo assiteva allora ai concerti dei Berliner Philharmoniker, che suo fratello Christoph aveva raggiunto nel 1997, e ancora studente ha fatto un’audizione con la stessa orchestra ,di cui è diventato membro del gruppo delle viole fin dal 2004.

Stephan Koncz – violoncello- è nato in una famiglia austro-ungarica di musicisti e all’età di otto anni ha cominciato a studiare alla Musikhochschule della sua città natale, Vienna. Nel 2000 è diventato allievo di Róbert Nagy al Conservatorio di Vienna e dal 2002 ha studiato anche composizione e direzione d’orchestra all’Università di Vienna.  Molto importanti per lui sono stati i corsi di specializzazione con Daniel Barenboim, Steven Isserlis, Heinrich Schiff, Olaf Maninger e Tamás Varga così come fare musica da camera con Julian Rachlin, Dmitry Sitkovetsky e i 12 Violoncellisti dei Filarmonici di Berlino. Nel 2006 Koncz è entrato all’Accademia dei Berliner Philharmoniker. Vincitore di numerosi concorsi internazionali, ha suonato anche come solista e come parte di gruppi da camera in sale prestigiose come il Musikverein e il Konzerthaus di Vienna e alla Philharmonie di Berlino. Come Primo violoncello dell’Orchestra da Camera del Verbier Festival ha collaborato intensamente con il violinista Maxim Vengerov. Dopo essere stato per due anni membro dell’Orchestra dell’ Opera di Vienna, Stephan Koncz ha raggiunto la sezione dei violoncelli dei Berliner Philharmoniker all’inizio della stagione 2010/2011 .


Daniel Stabrawa Primo Violino

Maria Rabenberg Violino

Ignacy Miecznikowski Viola

Martin von der Nahmer Viola

Stefan Koncz  Violoncello

oria milano di denise petriccione via savoia cavalleria 10 -  20145  milano - tel +39 02 46 62 16

e mail : info@oriamilano.it - Part IVA  06428560962 - Associata A.R.I.A.C.S.

Realizzato con un Mac