oria milano


Richard Stoltzman  clarinetist

 

Richard Stoltzman's virtuosity, musicianship and sheer personal magnetism have made him one of today's most sought-after concert artists.

As soloist with over a hundred orchestras, a captivating recitalist, an innovative jazz artist, and a prolific recording artist, this two-time Grammy Award winner has defied categorization, dazzling critics and audiences alike throughout many musical genres.


Stoltzman's unique way with the clarinet has earned him an international reputation as he has opened up possibilities for the instrument that no one could have predicted. He gave the first clarinet recitals at both the Hollywood Bowl and Carnegie Hall, and became the first wind player to receive the Avery Fisher Prize. He has performed or recorded with such jazz and pop greats as Gary Burton, Chick Corea, Judy Collins, Eddie Gomez, Woody Herman, Keith Jarrett, Mel Torme, and Spyro Gyra founder Jeremy Wall.

His commitment to new music has resulted in numerous premieres, including acclaimed clarinet works by Steve Reich, Toru Takemitsu, Stephen Hartke and Einojuhani Rautavaara.

Richard Stoltzman's discography numbers well over sixty recordings and he has won Grammy Awards for his recordings of the Brahms Sonatas with Richard Goode and Trios of Mozart, Beethoven and Brahms with Yo-Yo Ma and Emanuel Ax.


"His mastery of the clarinet and his impeccable musicianship are no secret by now, but one who has not heard him play for a time can easily forget how rich and fluid the instrument can sound from top to bottom of its range. If Mr. Stoltzman is not one of a kind, who might the others be?" - The New York Times


Richard Stoltzman: "Un Virtuoso mozzafiato"

Suona il magnifico concerto scritto per lui da Toru Takemitsu con Michael Tilson Thomas e la San Francisco Symphony Orchestra

The Bay Area Reporter April 19, 2007

Tilson Thomas e il clarinettista Richard Stoltzman hanno portato il mini-festival ad una conclusione quasi transcendentale la scorsa settimana con l'esecuzione tranquilla e commovente dei pezzi ingannevolmente semplici e squisiti di Stravinsky e Toru Takemitsu.

Stoltzman è stato assente per troppo tempo ma il suo ritorno con la virtuosistica rapsodia per clarinetto , che Takemitsu ha scritto per lui, Fantasma/Cantos, ci ha riportato un magnifico virtuoso mozzafiato.

La partitura è una bella e commovente meditazione , una passeggiata attraverso un giardino di auree bellezze e soste di riflessione. Ci sono momenti drammatici ,ma Fantasma si affida più agli aspetti dei Cantos (Canti) cui fa riferimento il titolo. Stoltzman ha dato una voce sempre comprensibile e di tecnica notevole alle riflessioni dell'Autore.



13 Aprile 2007 San Francisco Chronicle

Il concerto della scorsa settimana della San Francisco Symphony è stato un esempio della non convenzionale brillante programmazione del direttore musicale Michael Tilson Thomas. Ci ha offerto 3 austere opere di Stravinsky più una super bellezza di Toru Takemitsu. Insieme all'orchestra c'era il Symphony Chorus e il miglior clarinettista al mondo Richard Stoltzman, che ha suonato al meglio il Concerto per Clarinetto di Takemitsu. Non credo che questa musica avrebbe potuto essere suonata meglio.

Fantasma/Cantos nasce da un'interessante idea di programma di Stoltzman, che ha voluto illustrare 3 secoli di repertorio clarinettistico. Così ha scelto (naturalmente) di Mozart il Concerto per Clarinetto (1791), di Brahms il Quintetto con Clarinetto (1891), e per rappresentare il 1991, ha scelto il Concerto commissionato dalla BBC a Takemitsu, che nella sua maturità " aveva allora 60 anni” ha prodotto un capolavoro come nessun altro contemporaneo. Ed è emerso quello che è tipico della musica orchestrale del compositore- una musica estremamente sensuale sviluppata in un movimento per una grande orchestra che suona in tempo lento con predominanza di suoni lievi.

Takemitsu ha rispettato alcune tradizioni, come ad esempio la cadenza del solista a due terzi della durata del concerto di 18'.

Il favoloso controllo delle dinamiche di Stoltzman anche nei registri estremi è stato messo in evidenza. Né ha avuto alcun problema con i nuovi accorgimenti tecnici richiesti al solista , come soffiare armonici dentro lo strumento o suonare due o più note simultaneamente.

L'essenza di Fantasma/Cantos è una meditazione sulle possibilità del clarinetto . E' davvero una composizione magistrale ed è stata eseguita in modo commovente .

Lutoslawski Concerto

Allegro Molto

Pavane by Ravelhttps://soundcloud.com/mikarimba-1/pavane-for-marimba-and-1https://soundcloud.com/mikarimba-1/pavane-for-marimba-and-1shapeimage_1_link_0