oria milano


Anika Vavic pianista

 


Mariss Jansons - “Considero Anika Vavic una pianista straordinariamente dotata”


Zubin Mehta - “ Gande talento, tecnica brillante ed elegante, interpretazione appassionata”


Seiji Ozawa - “ Suona meravigliosamente con piena comprensione dello stile classico e grande tecnica”



Anika Vavic è nata a Belgrado e vi ha studiato fino ai sedici anni, quando si è trasferita a Vienna, dova ha studiato al Conservatorio con Noel Flores . Suoi punti di riferimento costanti sono stati anche Elisabetha Leonskaja, Lazar Berman, Oleg Maisenberg, Alexander Satz e Mstislav Rostropovich.

Ha suonato per la prima volta in pubblico nella sua città natale , quando aveva 8 anni e da allora si è esibita in recitals, con orchestra, per le Radio e Televisoni internazionali e in formazioni da camera.


Tra i suoi impegni recenti ricordiamo la sua esecuzione del Concerto no.4 di Shedrin con Valery Gergeev al Festival delle Notti Bianche di SanPietroburgo lo scorso luglio, il suo debutto ai Proms londinesi lo scorso agosto con la London Philharmonic Orchestra e Vladimir Jurowski ,con cui ha suonato anche  il Terzo di Prokofiev al Festival Enescu e il suo ritorno a Monaco di Baviera per il Concerto di Scriabin coi Münchner Philharmoniker e Paavo Järvi nel marzo 2014.

La scosa stagione Anika ha suonato Beethoven a Monaco di Baviera coi Filarmonici, è tornata al Musikverein di Vienna con il Concerto no.2 di Beethoven, ha tenuto recitals in Germania Austria e Italia e ha suonato musica da camera con Renaud Capuçon e Daniel Müller-Schott e altri.

 

Nel 2001 Anika aveva vinto il Concorso Steinway a Vienna, ottenendo anche il Premio Speciale per la sua interpretazione di Haydn. Lo stesso anno le è stata assegnata una borsa di studio dal prestigioso Herbert von Karajan Centrum di Vienna e dalla Fondazione  Gottfried von Einem. Nel 2002 le è stato attribuito il Premio Nazionale Austriaco per le Donne nell’Arte.

Durante la stagione  2003/04 Anika Vavić, su segnalazione del Musikverein e del Konzerthaus  di Vienna è stata scelta per la serie internazionale di concerti “Rising Stars” che l’ha portata a esibirsi alla Carnegie Hall di New York, alla Wigmore Hall di Londra, al Concertgebouw di Amsterdam, al Musikverein di Vienna, alla Philharmonie di Colonia, al Megaron di Atene, al Palais des Beaux-Arts di Bruxelles e alla Cité de la Musique di Parigi. A questi concerti ha fatto seguito la registrazione del programma su cd prodotta dalla Radio Austriaca e dal Musikverein di Vienna.




Nel 2003 Anika Vavic ha debuttato al Konzerthaus di Vienna col Concerto no.1 di Tchaikovsky e subito dopo ha suonato coi Filarmonici di Monaco di Baviera e Paavo Järvi e in numerose città di Germania e Austria, a Londra,Oslo, Belgrado, New York, Washington, e in Sud America.


Anika Vavic nelle stagioni successive ha inoltre suonato in Giappone, in Italia, in Russia a Mosca e SanPietroburgo, in Inghilterra, in Turchia, in Finlandia, Svizzera, al Konzerthaus e al Musikverein di Vienna, dove ritorna regolarmente ospite, e in altre città e Festivals austriaci , a Berlino, Londra, Belgrado, Mosca,ecc.


Anika ama molto anche la musica da camera, che ha suonato con Daniel Hope, Gautier e Renaud Capucon, Daniel Müller-Schott, Patricia Kopatchinskaia e molti altri .  Valeri Gergiev la invita regolarmente al suo Festival sanpietroburghese “Le Notti Bianche” e al suo Festival di Mikkeli in Finlandia.



Anika Vavic – Scottish Chamber Orchestra - Shostakovich’s Second Piano Concerto

The Art´s desk,  David Kettle - 17/04/2016

...Serbian pianist Anika Vavic was the rather steely soloist in Shostakovich’s Second Piano Concerto for a performance that was as fiery and intense as that score might suggest. Brittle, too, at times, occasionally hard-edged, especially in an assertive first movement – but enjoyably so.         

Despite all the high spirits and fizzing humour, though, there was always an edge of menace to Vavic’s vision of the Concerto that never let us forget it utilitarian Soviet origins – even if she gave way nicely to indulgence in a lush slow movement, whose luxurience she matched in the exquisite, restless Scriabin prelude she offered as an encore, seemingly made up on the spot.


The Edinburgh Guide

The accomplished Serbian pianist, Anika Vavic, was the soloist and in the first movement she gave a thrilling performance, emphasising the lively staccato theme. The middle movement, by comparison, was mellow, reminding one of Shostakovich’s melancholic moods. However, without a break we go straight into the finale which picks up the theme from the first movement. An inspired performance by both Anika Vavic and the musicians. An appreciative audience insisted on an encore in which Vavic sensitively played Scriabin’s ‘Dance Languide’

                               

The Scotsman  16 April 2016

Susan Nickalls

...He deftly melded the baroque with the avant garde in an incisive reading of Stravinsky’s Concerto in E-flat “Dumbarton Oaks”, subtly swerving around the beat and letting the jazz riffs really swing, and there were pranks and in-jokes aplenty in Shostakovich’s Piano Concerto No 2 with soloist Anika Vavic.

This piece only works if everything is pushed to the limit and her stonking performance had the audience on the edge of their seats. Vavic sprinted from one end of the keyboard to the other in a series of increasingly skittish exercises while the strings scurried and the high-pitched flutes wailed. By contrast Vavic’s encore of Scriabin’s Fragility and Danse Languide from Op 51 Pieces provided a wistful calmness.


Courier and Advertiser Dundee 15.04. 2016

Merging composers and styles proves a fantastic triumph

...Shostakovich's style of composing is emblazoned all over his second piano concerto. Shrill woodwind, frenzied strings, a martial mood and barrowloads of excitement prevail as does some technically demanding keyboard virtuosity. Pianist Anika Vavic was more than equal to the task, displaying some glittering skills and seemingly never-ending energy.

                              


www.anikavavic.com       http://vimeo.com/user14272014       

Haydn  Sonata Hob. XVI_19 -

Finale Allegro Assai 1